Slideshow

Ctc per il Sociale

Area dedicata ai progetti con finalità sociale sostenuti dal Consorzio. Caratteristica di C.T.C. è infatti quella di collaborare con numerose Associazioni impegnate in attività solidali >>

Cerca nel sito

NEWS IN PRIMO PIANO

31/12/2014 Conclusione della Fase di Ricapitalizzazione

 Al 31/12/2014 si conclusa la fase di ricapitalizzazione del CTC

22/01/2015 Aggiornamento Elenco Soci

 A seguito della ricapitalizzazione è variato il numero delle cooperative aderenti al CTC

02/02/2015 Deliberato Ingresso Nuovi Soci

 Ingresso di due nuove associate nel CTC

Home > aree di attività > Restauri

Scavi archeologici e restauro

Le attività relative agli scavi archeologici ed ai restauri, trascurando la musealizzazione e la valorizzazione dei beni archeologici e museali, che sono attività ricomprese nela categoria dei servizi, si possono riassumere in:

 

RICERCA ARCHEOLOGICA E SCAVO STRATIGRAFICO

S. Lorenzo a Greve (FI), recupero di una piroga di epoca eneolitica

I principali settori d’intervento riguardano lo scavo, la ricerca territoriale ed il rilievo, dove le cooperative associate al CTC si propongono, sia per la consulenza specializzata che come diretto esecutore dei lavori. Il servizio viene svolto per conto di pubbliche amministrazioni e di soggetti privati, in accordo con le Soprintendenze Archeologiche, a partire dalla progettazione dell’intervento, per giungere fino alla completa esecuzione dei lavori. La costante attenzione alla qualità scientifica ed organizzativa nello svolgimento delle attività, è volta a garantire il miglior risultato nei tempi più brevi.
L’esperienza accumulata in numerosi ambiti della ricerca archeologica – paletnologica, classica, medievale, industriale – sia in ambito urbano che rurale, viene messa a frutto dagli operatori a tutti i livelli, dalla preventivazione, alla pianificazione delle risorse, all’organizzazione del lavoro, alla metodologia, fino alla documentazione dell’attività e ai risultati di ricerca.
L’obiettivo è fornire un servizio che concili l’alto livello di qualità scientifica richiesta dalla conservazione del patrimonio archeologico con le esigenze di massima economia nell’operare.
Le cooperative asociate al CTC mettono a disposizione della committenza servizi d’indagine conoscitiva, sia nell’ambito della prevenzione del rischio archeologico che riguardo allo sviluppo di strumenti di pianificazione del territorio. Nel primo ambito si collocano le prospezioni e indagini non distruttive del territorio, i saggi conoscitivi, i telerilevamenti, finalizzati alla pianificazione di opere strutturali e infrastrutturali. Nel secondo stanno le ricerche documentali e le sintesi sullo stato di fatto delle emergenze d’interesse culturale del territorio, da utilizzare per lo sviluppo di piani di tutela e di valorizzazione del territorio.
.


 

RESTAURO E CONSOLIDAMENTO DI EDIFICI STORICI E MONUMENTALI

Imperia, Dolceacqua, restauro del castello

Le cooperative associate al CTC operano nella conservazione e nel restauro del patrimonio architettonico e monumentale. Attenta al dibattito sull’evolversi delle metodologie di intervento, dispone di personale tecnico preparato ed in continuo aggiornamento. L’esperienza acquisita consente di programmare e coordinare tutti i momenti che conducono all’esecuzione di un corretto e moderno intervento di conservazione e recupero di manufatti storico-architettonici: la diagnostica preliminare, la progettazione e la realizzazione del restauro.
Il continuo aggiornamento e la particolare attenzione verso le esigenze della committenza, consentono alle cooperative associate al CTC di essere un efficiente supporto per la determinazione dei programmi di lavoro, in osservanza alle più avanzate e diversificate esigenze di tutela dei manufatti e alle richieste di garanzia per la sicurezza degli operatori impegnati su di essi.
A corredo degli interventi viene realizzata un’adeguata documentazione delle varie fasi di lavorazione, comprensiva, su richiesta di video-riprese a fini scientifici o divulgativi.
L’esperienza fa dell’azienda un valido supporto anche nella determinazione dei costi di intervento, valido nelle esigenze di programmazione e di finanziamento.


RESTAURO DEL PATRIMONIO ARCHEOLOGICO E ARTISTICO

Macerata, Potenza Picena, restauro di un mosaico romano

Le cooperative associate al CTC sono fornite di attrezzati laboratori e, grazie al personale specializzato presso gli istituti riconosciuti dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, effettua interventi sui diversi materiali: dalla ceramica al vetro, dai materiali lapidei agli affreschi, dal legno al cuoio e ai metalli.
Al fine di fornire il maggior numero d’informazioni circa gl’interventi e le procedure adottate, viene eseguita un’adeguata documentazione, utilizzabile sia per scopi scientifici che, all’occorrenza, a scopo didattico-divulgativo per mezzo di video ed applicazioni interattive.
Il settore della diagnostica è pienamente sviluppato, grazie al supporto del personale interno e alla collaborazione di consulenti qualificati nei vari ambiti d’indagine, in grado di supportare qualsiasi momento progettuale, dando indicazioni sulle metodologie più appropriate, sui tempi e sui costi degli interventi.
Sono inoltre a disposizione mezzi e locali idonei al trasporto ed al ricovero in sicurezza dei beni mobiliari che, per ragioni di ottimizzazione degl’interventi, si ritenesse opportuno rimuovere dalla loro collocazione originaria.
Ove sia necessario ai fini della conservazione o per motivi di commercializzazione, possono essere eseguiti calchi e riproduzioni dei beni nei materiali più appropriati.
A completamento dell’intervento, per una corretta conservazione dei beni, possono essere progettati e realizzati supporti e contenitori idonei ad un’adeguata collocazione ed esposizione.