Slideshow

Ctc per il Sociale

Area dedicata ai progetti con finalità sociale sostenuti dal Consorzio. Caratteristica di C.T.C. è infatti quella di collaborare con numerose Associazioni impegnate in attività solidali >>

Cerca nel sito

NEWS IN PRIMO PIANO

31/12/2014 Conclusione della Fase di Ricapitalizzazione

 Al 31/12/2014 si conclusa la fase di ricapitalizzazione del CTC

22/01/2015 Aggiornamento Elenco Soci

 A seguito della ricapitalizzazione è variato il numero delle cooperative aderenti al CTC

02/02/2015 Deliberato Ingresso Nuovi Soci

 Ingresso di due nuove associate nel CTC

Home > Archivio news > Posa della Prima Pietra del Porto Turistico di Marina di Pisa

Archivio news

In data 26.04.2010 alla presenza del Ministro delle Infrastrutture Altero Matteoli, del Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi e del Sindaco di Pisa Marco Filippeschi è stata effettuata la cerimonia della posa della prima pietra del nuovo porto turistico di Marina di Pisa.

 

 

“L’hanno belle e fatto il porto di Marina!”- hanno detto per decenni pisani e marinesi. Non ci credeva nessuno, eppure oggi siamo alla prima pietra.

 

Se siamo arrivati fin qui, lo si deve alle Amministrazioni che si sono susseguite alla guida della città dalla fine degli anni 90 a oggi.

Gli accordi col Parco e con le altre istituzioni, hanno permesso l’investimento dei privati che stanno realizzando il porto.

Sarà la C.M.C., gigante emiliano delle costruzioni nel mondo, insieme a C.T.C., realtà della cooperazione toscana,   a farlo e le prime parole dell’azienda sono state:”avremo grande rispetto per la qualità del costruito e per l’ambiente”.

 

Il Porto di Marina rappresenta un  esempio delle potenzialità della nostra città e del nostro Litorale di svilupparsi con intelligenza e rispetto dei luoghi: è il caso dell’eccezionale recupero delle Colonie del Calambrone con la creazione del terzo polo del litorale, del recupero degli ex stabilimenti del cinema a Tirrenia, della nuova darsena e dei Navicelli per nautica e turismo, delle opere idrauliche per la messa in sicurezza di Pisa nord e Pisa sud, per la realizzazione del più grande Ospedale dell’Italia Centrale a Cisanello, non dimenticando i 18 progetti del PIUSS….

Potrei continuare a lungo, ma preferisco in questa occasione ricordare i rapporti positivi fra tutte le istituzioni interessate che hanno reso possibile intese di fiducia e stima con il privato che ha colto, malgrado la difficile situazione economica derivata dalla crisi , l’occasione di realizzare, al posto della ormai fatiscente fabbrica, il Porto.

 

E non va dimenticato che quando Pisa ha cominciato seriamente a parlare di  realizzarlo, la proprietà era Fiat-Borrello e il sito altamente inquinato.

Oggi la prima pietra viene posata dopo che tutta l’area è stata, come stabilito con la nuova proprietà, bonificata e disinquinata.

Ma oggi facciamo festa e brindiamo al fatto che Pisa riavrà, a distanza di secoli, il suo porto.”

Marco Filippeschi - Sindaco di Pisa

 

Il Presidente del C.T.C. Marco Bonciolini